Post

VIVI MINDFULNESS - 7 incontri mensili - Marzo Settembre 2018

Immagine
VIVI MINDFULNESS...Percorso da Marzo a Settembre 2018 a Podere  Campopiano (PV)L’esperienza interiore, il sentire, l’intuizione sono sorgenti di conoscenza profonda, semi di consapevolezza che affonda radici nell’integrazione di mente-corpo-sensazioni. Mindfulness è tutto questo: sentire, non fare, ascoltare, accogliere, non classificare/giudicare, lasciar accadere. 
L’essenza della meditazione.

Se questa è la tua via, ti proponiamo un’esperienza dai ritmi leggeri, in un ambiente dove Madre Natura offre i suoi doni con generosità.

Con la guida di alcuni esperti potrai sperimentare la “presenza consapevole e rilassata della mente”, educarti a ogni incontro ad accogliere nuove prospettive, allenarti in modo rilassato a portare lo “stato Mindfulness” nelle piccole e grandi cose della vita di ogni giorno: “Vivi Mindfulness”.

Un percorso in 7 giornate di Mindfulness INSIGHT, un sabato al mese:appuntamenti regolari e impegno leggero, ingredienti necessari per fare proprio questo modo di approc…

CENTRO SEMINARI

Immagine
Nel cuore dell'Oltrepo Pavese 


Podere Campopiano, una piccola frazione del comune di Cecima, forma un piccolo borgo di case circondato da colline di pascoli e boschi di acacie, querce, ciliegi e ginestre che ospita la sede dell’Associazione di Promozione Sociale Podere Campopiano .

Centro Seminari

L'Associazione ospita dal 2003 accoglie workshop e seminari residenziali di yoga, meditazione, ayurveda e massaggi, danza, psicoterapia, teatro sperimentale ed altro ancora.

Podere Campopiano e le sue strutture sono utilizzabili da gruppi ed associazioni che desiderano gestire in autonomia le loro attività ed i progetti olistici.

Sala Mandir
.
La Sala Mandir è stata progettata, costruita per ospitare corsi, seminari residenziali e stage indimenticabili. La temperatura è perfetta, la luce magica, il silenzio di velluto e l’aria leggera e priva di polvere. Al primo piano la grande sala  è attrezzata con Zafu ed impianto stereo. 


Country House .
Casa Campopiano dispone di 8 camere, tutte con se…

Jung e Buddhismo Tantrico Tibetano

Immagine
.
La coscienza e l'inconscio

di MOACANIN RADMILA - Il Buddhismo tantrico e Jung: connessioni, analogie, differenze (a cura di Benedetto Brugia)

Nel sistema di Jung e nel Buddhismo tantrico tibetano i concetti fondamentali della coscienza e dell'inconscio presentano una ampia varietà di connotazioni, per cui a volte non vengono compresi bene, facendo sorgere varie interpretazioni errate.

In aggiunta a questo problema, i concetti espressi da Jung vengono spesso confusi con quelli di Freud, che invece sono molto diversi.

Tentiamo di esporne alcuni, ben sapendo che l’indagine sarà piuttosto limitata. Una vita intera o, come direbbero i buddhisti, numerose vite di studio e di pratica forse non sarebbero sufficienti per comprendere appieno i concetti esposti da questi due sistemi di pensiero.

Jung considera la coscienza e l'inconscio egualmente importanti. La coscienza, tuttavia, è l'“ultimo discendente della psiche inconscia”, il che significa che la prima è emersa dalla seconda.

MINDFULNESS :: UN PERCORSO

Immagine
L’esperienza interiore, il sentire, l’intuizione sono sorgenti di conoscenza profonda, semi di consapevolezza che affonda radici nell’integrazione di mente-corpo-sensazioni. 
Mindfulness è tutto questo: sentire, non fare, ascoltare, accogliere, non classificare/giudicare, lasciar accadere: l’essenza della meditazione.
Se questa è la tua via di evoluzione, ti proponiamo un’esperienza dai ritmi leggeri, in un ambiente che offre i suoi doni con generosità, con il tocco prezioso di Madre Natura.

Grazie Milena


Con la guida di alcuni esperti potrai sperimentare la “presenza consapevole e rilassata della mente”, educarti a ogni incontro ad accogliere nuove prospettive, allenarti in modo rilassato a portare lo “stato Mindfulness” nelle piccole e grandi cose della vita di ogni giorno.








TANDAVA SHIVA DANCE

Immagine
merci a Danel Odier
...

consapevolezza, respiro, rilassamento, lentezza...
...provate ad approfittare dell’assenza del concetto di postura cercate di scoprire fino a che punto questo vi rende creativi fino a che punto lascia libero il corpo di cercare e trovare qualcosa 
in effetti l’imitazione è pericolosa
Tandava Quantum Vision from Sahaj Bez on Vimeo.
qualunque sia il modello, esso non è qualcosa che ci è proprio perciò è meglio assumere una posizione che alcuni potrebbero ritenere sbagliata piuttosto che mantenersi in una falsa posizione 
(in una posizione che non ci corrisponde)
non perdete mai di vista che l’obiettivo è la distensione totale del corpo l’obiettivo non è quello di avere l’aria di un buddha impagliato un sacco di riso come dicono i maestri zen
è qualcosa di vivo, qualcosa di creativo, di personale che arriva a dissolvere l’idea della persona
si tratta di qualcosa che comincia come un’operazione personale e poi conduce all’annullamento della persona limitata
ritornate alla lingua, ass…